Su Lightinspiration.it è possibile acquistare con le procedure che permettono di usufruire delle Detrazioni Fiscali per Ristrutturazione e del Bonus Mobili

Di che si tratta?

Secondo la normativa attualmente in vigore,  alla detrazione fiscale del 50% per interventi di recupero del patrimonio edilizio, è stato affiancato un ulteriore incentivo per l’acquisto di mobili e arredi, (il cosiddetto Bonus Mobili), apparecchi di illuminazione e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, per un massimo di spesa di 10.000 euro, IVA compresa, con una detrazione del 50% anche in questo caso da ripartire in 10 rate annuali.
Purtroppo quindi, per legge alle cessioni di arredi e illuminazioni non viene applicata nessuna ulteriore agevolazione fiscale (l’aliquota IVA da applicare è quella ordinaria, attualmente del 22%).
Per approfondimenti in merito basta consultare il materiale sul Bonus Fiscale per le ristrutturazioni l’acquisto di mobili ed elettrodomestici sul sito dell’Agenzia dell’Entrate e sulle Ristrutturazioni Edilizie (aggiornamento 2021) .

“Rientrano tra i “mobili” agevolabili, a titolo esemplificativo, letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, nonché i materassi e gli apparecchi di illuminazione che costituiscono un necessario completamento dell’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.”

Non sei sicuro di avere i requisiti per poter accedere al Bonus?

Per approfondimenti e informazioni circa il Bonus Fiscale per le Ristrutturazioni e l’acquisto di mobili ed elettrodomestici accedi alle informazioni aggiornate al 2020: Bonus Mobili o Bonus Fiscale per le ristrutturazioni: scaricale, oppure consulta il sito di Agenzie delle Entrate.

Come funziona?

Per acquistare i nostri articoli usufruendo delle detrazioni per ristrutturazione edilizia della vostra casa, basterà richiedere Fattura anticipata prima di procedere al pagamento, ed effettuare l’ordine con pagamento “bonifico bancario parlante”. Rivolgendovi al vostro Istituto Bancario per effettuare l’apposito Bonifico per ristrutturazione edilizia.

Acquistare per usufruire del bonus mobili è invece più semplice. Basterà procedere effettuando il pagamento con bonifico bancario o carta di credito senza richiedere Fattura prima dell’acquisto, ma precisando nelle note, in fase d’ordine, che vi è necessaria per la dichiarazione dei redditi per la detrazione.

E’ possibile richiedere l’IVA agevolata?

Per usufruire dell’IVA agevolata al 10% è necessario avere una ristrutturazione edilizia in corso, che prevede interventi di modifiche sostanziali alle strutture, ai volumi e agli spazi delle abitazioni. La legge di riferimento non contempla altre applicazioni di IVA al 10%, e non è quindi possibile richiederla per lavori di sistemazione e manutenzione straordinaria.

Gli articoli  presenti in vetrina online fanno parte della categoria di Beni Finiti, per i quali non è contemplata la decurtazione dell’IVA al 10%. Per la tutela Fiscale del Cliente, e per la trasparenza che da sempre contraddistingue Lightinspiration.it, non è possibile pertanto richiedere l’IVA agevolata al 10%. Vuoi approfondire il discorso sui Beni Finiti? Clicca QUI

“In linea generale per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio è possibile usufruire dell’aliquota Iva ridotta al 10%. Questa agevolazione si applica, tuttavia, sulle prestazioni dei servizi resi dall’impresa che esegue i lavori e, solo in alcuni casi, sulla cessione dei beni.
Quando sulle unità immobiliari abitative (anche non prima casa) si realizzano interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, come nel caso esposto nel quesito, l’Iva ridotta al 10% è prevista sulle prestazioni di servizi (Tabella A – parte III – 127-duodecies allegata al Dpr n. 633/1972). Sui beni, invece, l’aliquota agevolata si applica solo se ceduti nell’ambito del contratto di appalto. Non spetta, pertanto, sull’acquisto effettuato direttamente dal committente o quando i beni sono forniti da un soggetto diverso da quello che esegue i lavori.
Si ricorda, infine, che nel caso in cui l’appaltatore fornisca anche beni “di valore significativo” (cioè i beni che sono stati individuati dal Dm 29 dicembre 1999) l’Iva ridotta si applica soltanto sulla differenza tra il valore complessivo della prestazione e quello dei beni stessi.” P. Calderoni [fisco oggi]

Su Lightinspiration.it è possibile inoltre acquistare articoli per l’esportazione, con Fattura Fiscale al netto dell’IVA, come previsto dalle Leggi Vigenti. Per farlo, è necessario munirsi preventivamente della documentazione necessaria [Dichiarazione D’Intento e idonea Documentazione prodotta dall’Agenzia delle Entrate].