SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 150€
Come Illuminare un Ingresso|||||

Come illuminare un ingresso?

L’ingresso, un po’ come l’esterno di una casa, è un po’ il biglietto da visita di una intera abitazione! Molto spesso però, all’interno di un progetto “casa” si studiano e si scelgono con cura arredi e complementi di ogni ambiente, salvo poi riempire l’ingresso con soluzioni dell’ultimo minuto!

Nulla di più sbagliato! Un ingresso confortevole, funzionale e ben illuminato crea subito una atmosfera accogliente sia per gli ospiti che, soprattutto, per chi rientra magari dopo un giorno particolarmente impegnativo! Perché diciamocelo … quanto è bello tornare a casa ed essere immediatamente accolti da una luce avvolgente che ci “abbraccia”?

Vediamo quindi insieme quali sono i fattori fondamentali di cui tener conto per illuminare un ingresso, e i 5 consigli da seguire per creare l’illuminazione perfetta!

  1. Quanto è grande l’ingresso e come è organizzato? “Pensa” la luce di ogni angolo!

Il tuo ingresso è piccolo e circondato da porte? Oppure è spazioso e consente allo sguardo di esser guidato nei diversi ambienti? Quanti e quali arredi ci sono?

Grandezza e funzioni del tuo ingresso sono fondamentali per stabilire quale e quanta luce ti servirà per illuminarlo! Un esempio? Se hai un ingresso piccolo e “chiuso”, una buona luce a soffitto, unita ad arredi semplici, dai colori neutri e magari uno specchio ti aiuteranno ad aprire lo spazio e introdurti in modo più dolce negli altri ambienti.

Se invece hai a disposizione più spazio, potrai scegliere di coniugare una illuminazione a soffitto, diffusa e calda, a una illuminazione più specifica che andrà a illuminare magari un dettaglio particolare del tuo ingresso, oppure una funzione. Di cosa parliamo? Se nel tuo ingresso c’è, ad esempio, un mobiletto o una consolle con uno specchio o un quadro, una applique dalla luce puntuale e d’accento potrebbe rendere più gradevole il dettaglio! Non hai un punto luce a parete a disposizione? Potrai allora scegliere una lampada da tavolo da poggiare sul mobile d’ingresso per creare una atmosfera più morbida quando avrai voglia di spegnere la luce a soffitto. Oppure quando rientrerai ritrovando la tua lampada da tavolo accesa! In questo caso, le due tipologie di illuminazione ti aiuteranno a distinguere funzioni ed esigenze dell’illuminazione.

Hai un vano armadio per i tuoi cappotti e capospalla? Potresti pensare a faretti orientabili da posizionare in direzione dell’armadio, in modo da focalizzare bene la luce quando lo utilizzi.

Il tuo ingresso è ampio e aperto verso gli altri ambienti? La strategia di posizionare dei faretti o un taglio di luce sul soffitto che unisca gli ambienti, “guidandoti” con la luce verso l’interno potrebbe essere furba e d’effetto!

  1. Quali fonti di illuminazione hai a disposizione? Armonizzale!

L’ideale, anche per un ingresso, sarebbe quello di avere a disposizione anche una fonte, più o meno ampia, di luce naturale, in modo da sfruttarla durante il giorno per illuminare l’ambiente. Una finestra o un balcone, protetti da tende a pannello, sarebbero perfette. In questo caso, la scelta dell’illuminazione si orienta soprattutto alla scelta di luci da accendere solo di sera! Spesso però, soprattutto negli appartamenti di città, gli ingressi non hanno una fonte di luce naturale a disposizione. In questo caso, la strategia è quella di scegliere 3 tipi di illuminazione fra i quali optare a seconda delle necessità. Una buona illuminazione led, magari con un CRI alto e luce diffusa a soffitto, è l’ideale per svolgere le proprie funzioni quotidiane all’uscita e al rientro: prendere e poggiare chiavi e cappotti, riporre magari borse, accessori e cartelle da lavoro nei diversi arredi, ecc. Un’altra luce più soft, magari da scegliere con un altro pulsante di accensione, potrebbe essere invece perfetta per accogliere gli ospiti la sera, svolgere funzioni di passaggio e compagnia. Una lampada da tavolo con luce molto tenue svolgerà sempre il suo ruolo fantastico di creare atmosfera!

  1. Qual è la temperatura di colore della luce più adatta al tuo ingresso? Sceglila con cura!

Sia che si tratti di un ingresso piccolo e separato da tutto il resto della casa, sia che invece il tuo ingresso sia ampio oppure parte di un living o un open space, la scelta della temperatura del colore della luce è veramente la cosa più importante! Non solo è importante scegliere il colore della luce che più ti fa star bene, ma è necessario coordinare il colore della luce dell’ingresso a quello di tutta la casa, o soprattutto degli ambienti vicini all’ingresso. Perché? Naturalmente per non creare sgradevoli effetti di luci diverse! Se ti piace la luce calda puoi optare per temperature di colore che vanno dai 2700K ai 3000K, mentre se ami la luce più naturale, dai 3000K ai 4000K troverai la temperatura che fa per te! Noi di Lightinspiration amiamo tantissimo una luce calda (2700K ai 3000K), e non troppo forte, che fa subito atmosfera e ti accoglie immediatamente! Il rischio di illuminare troppo un ingresso, e con luci troppo fredde, è veramente dietro l’angolo. Il risultato? Un ingresso freddo, scomposto, respingente. Un esempio banale e frequente? Installare una plafoniera a luce naturale con un wattaggio troppo alto, e poi posizionare a parete una applique, o una lampada da tavolo a luce calda. Accese contemporaneamente creeranno subito un effetto “disagio”.

  1. Qual è il tuo stile d’arredo e la tua personalità? Metti un po’ di te anche nell’ingresso!

L’ingresso, lo abbiamo già scritto, è il biglietto da visita della tua casa. Non rinunciare quindi allo stile proprio nell’ingresso. Ma soprattutto, non rinunciare a concedere un po’ di te a chi entra in casa. Scegli quindi lampade da tavolo, sospensioni, o lampade da parete che siano adatte a illuminare l’ambiente in modo efficace e confortevole, ma anche che siano bellissime da vedere, e che ti rappresentino! Ami la luminosità e le trasparenze? Lampade in vetro e cristallo, trasparenti o leggermente colorate saranno la scelta giusta per te! Ti piacciono le texture più sofisticate? Il bronzo, l’oro e i materiali più operati saranno perfetti! Ami il design essenziale, e gli accessori minimali?  Faretti a scomparsa e tagli di luce sono sicuramente la soluzione ideale. Il tuo è uno stile originale e mai scontato? Accompagna con l’illuminazione il tuo modo di essere, creando magari punti luce in angoli non usuali.

  1. Quale budget hai a disposizione? Non arrenderti a un piccolo budget!

La creazione o il restyling della tua casa è low cost? Non preoccuparti. Ci sono infinite soluzioni per illuminare l’ingresso con stile anche a piccoli budget! A volte basta infatti un breve taglio di luce nel controsoffitto e una striscia led dal colore luce ben azzeccato per fare subito atmosfera! Non hai la possibilità di controsoffittare? Scegli una plafoniera led o un binario con spot orientabili per illuminare con uno stile fresco e contemporaneo! Ti piacerebbe inserire anche  una lampada da tavolo ma il tuo budget è esaurito? Scopri tante lampade da tavolo contemporanee, oppure più classiche, piccole o grandi a prezzi contenuti e dalla illuminazione calda e confortevole!

Tutto chiaro? Ora sei pronto a illuminare il tuo ingresso con personalità e stile, e al tuo budget! E se hai qualche dubbio contattaci! Ti aiuteremo a creare l’illuminazione perfetta per il tuo ingresso in pochi click!

PS: Le immagini usate in questa gallery sono di Pinterest!

Lascia un commento

Carrello

Aggiorna le preferenze sui cookie
Back to Top