SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI OLTRE I 150€
PR221 Ledco Profilo in alluminio a scomparsa ambiente

Le strip led con profili in alluminio sono sempre più amate da architetti, designer e light designer che li utilizzano sempre più spesso per illuminare i propri progetti, sia residenziali che pubblici! Ma che cosa sono esattamente le strip led, e i profili in alluminio nelle quali si installano?

Cosa sono i profili in alluminio?

I profili in alluminio sono le strutture metalliche nelle quali viene inserita la strip led, o striscia led, che serve per illuminare l’ambiente! Esistono in commercio moltissime variabili di profili in alluminio, di diverso spessore, profondità, tipologia di installazione.

Ci sono infatti profili in alluminio che si incassano nel cartongesso, diventando quasi invisibili, e hanno coperture realizzate solitamente in policarbonato opale che diffondono la luce in modo uniforme e più o meno luminoso in base alle strip led scelte!

Esistono poi in commercio profili angolari, che consentono quindi la creazione di tagli di luce in angoli concavi o convessi, per sfruttare al meglio gli spazi e creare effetti di luce originali e geometrici in punti particolarmente difficili da raggiungere con altri sistemi illuminotecnici!

Generalmente, i profili in alluminio per strisce led raggiungono un massimo di metri 3, ma per spazi più ampi è sempre possibile unire uno o più tagli, oppure tagliare i profili per raggiungere la lunghezza desiderata! Tutti i profili sono realizzati in alluminio e hanno lo scopo di alloggiare le strip led per dissipare il calore, evitare la vista dei singoli led e protegge la striscia led da polvere e umidità.

Tagli e montaggi vengono realizzati sul posto, e ci sono una serie di accessori che ne consentono una installazione sempre versatile e adatta alle esigenze!

Esistono anche profili in alluminio che si installano a soffitto e a parete ma sono a vista, proprio come un plafone o una lampada lineare. Alcuni profili si possono anche sospendere, come un lampadario, per creare una illuminazione d’effetto ad esempio su isole e penisole di cucina, ma anche uffici e tavoli riunioni, o banconi di bar e locali, e show room! Le soluzioni illuminotecniche consentite sono pressoché infinite.

E … cosa sono le strip led?

Ed eccoci a descrivere “la sorgente” luminosa che sta all’interno dei profili! Le Strip Led, o Strisce Led, sono circuiti flessibili con diodi che emettono luce, i Led per l’appunto! I diodi sono inseriti nelle strisce in silicone solo da un lato, mentre dall’altro di solito viene inserita una striscia adesiva, che va fissarsi alle superfici in alluminio nelle quali viene inserita!

Anche per le strip led esistono in commercio diverse tipologie con diverso Wattaggio, così come flusso luminoso, protezione IP e lo spessore, in modo da soddisfare qualsiasi richiesta ed esigenza illuminotecnica. Esistono anche Strip Led Food, con un CRI altissimo e prodotte specificamente per illuminare i cibi in modo ottimale (carne, pesce, prodotti da forno).

Tutte le Strip LED si acquistano in rotoli di diverse lunghezze, generalmente da 1 metro a 10 metri: se il progetto ne richiede di meno basta tagliare la metratura personalizzata necessaria, se invece è necessaria una striscia più lunga è possibile saldare insieme i pezzi per raggiungere la lunghezza desiderata!

Cosa illuminare con le Strip Led?

Praticamente tutto! La scelta di illuminare la tua casa, la tua villa, il tuo locale, il tuo ristorante con le strip led è molto contemporanea e creativa, in linea con le ultime tendenze di illuminazione e arredo tanto amate da architetti e interior designer!

Ma perché l’arredamento contemporaneo e l’interior design di tendenza predilige proprio questo tipo di illuminazione? Perché oggi più che mai si ha la voglia e la necessità di creare scenari luminosi accoglienti, confortevoli, e anche flessibili nella gestione dell’illuminazione. E si ha inoltre la necessità di illuminare in modo elegante e confortevole cercando anche soluzioni che garantiscano un certo risparmio energetico!

Noi di Light Inspiration amiamo creare atmosfere di luce e scenari luminosi che siano soprattutto “emozionali”. La luce deve abbracciare, coccolare, contenere, non abbagliare! La nostra idea è sempre quella quindi di optare per una illuminazione sobria e leggera con toni caldi e wattaggi non troppo alti.

Esempi di ambienti residenziali illuminati con le Strip Led

  • CUCINA. Come illuminare la cucina con le strip led? Inserendo delle strisce led invisibili sotto i pensili della cucina, oppure prevedendo un sistema di illuminazione con strisce sotto l’isola o la penisola. Ma anche creando un gioco di tagli laterali a incasso nella parete, per creare una atmosfera sofisticata e discreta.
  • LIVING. Nel living le possibilità sono veramente infinite. La nostra idea è quella di creare con le strip led uno scenario luminoso di compagnia, che accarezzi chi vive l’ambiente, e magari che si possa gestire con accensioni diverse a seconda delle necessità! Una retro illuminazione della TV è perfetta allo scopo, così come una strip led a pavimento o a soffitto, inserita in una gola invisibile, magari quando c’è una texture o una finitura particolare della parete (pietra, carta da parati, verniciatura a gesso o in texture 3D, ecc.)
  • CORRIDOIO. Il corridoio è lo spazio nel quale è possibile creare giochi luminosi per far si che diventi un tramite affascinante fra una zona e l’altra della casa! Perchè l’illuminazione con strip led non ingombra, non sporge, è minimale e discreta ma avvolge.
  • CAMERA DA LETTO. In camera da letto una delle tante soluzioni di illuminazione con strip led è retro illuminare il letto, magari anche con una striscia led dimmerabile. La luce si può intensificare o abbassare in base al desiderio del momento!
  • CABINA ARMADIO. La cabina armadio è il luogo perfetto nel quale utilizzare le strip led! Per praticità, risparmio energetico, eleganza, e flessibilità. Si possono infatti illuminare sia armadi, nicchie e scaffali che soffitti e pareti con cartongesso!
  • BAGNO. Anche nell’ambiente bagno è possibile utilizzare con discrezione le strip, sia per retro illuminare lo specchio o gli specchi sopra il lavandino, sia per creare gole luminose sopra la vasca o all’interno della doccia, naturalmente scegliendo strip led in IP in modo da garantire una illuminazione sicura e che duri nel tempo!

Nota bene!

Questi sono solo alcuni esempi delle realizzazioni possibili degli scenari luminosi che è possibile realizzare per illuminare con le strip led la tua casa, la tua villa, il tuo open space, il tuo mini appartamento! E’ chiaro che una buona progettazione dell’illuminazione ti aiuta a mixare le tipologie di lampade e apparecchi luminosi da inserire nell’ambiente per creare un effetto confortevole e accogliente. Così come è chiaro che anche questa soluzione illuminotecnica va ben dosata per evitare l’effetto “show room”, e naturalmente va adattata alle esigenze e ai gusti di chi sta progettando il suo ambiente ideale.

Come illuminare con le Strip Led. Pro e Contro

I pro

  • Illuminare con le strip led ti consente di realizzare una illuminazione estremamente versatile, perché puoi modulare a tuo piacere lunghezze e wattaggi dei tagli di luce, spessore e tipologia di accensione (più tagli in casa che si accendono con diversi pulsanti, strisce led dimmerabili, cioè che si possono regolare nell’intensità della luce secondo il momento). Inoltre, ormai i profili in alluminio per strip led hanno talmente tante peculiarità tecniche che ti consentono di lavorare anche sugli angoli concavi o convessi. In questo modo, la luce raggiunge punti dell’ambiente altrimenti poco raggiungibili!
  • L’illuminazione con strip led ti garantisce un enorme risparmio energetico perché offre una buona illuminazione con piccoli consumi! E’ chiaro che nella progettazione illuminotecnica di una abitazione, di questi tempi, è necessario considerare soluzioni che ti garantiscano un risparmio concreto in bolletta, oltre che una estetica confortevole e ricercata.
  • Hanno uno “stile” minimale e neutrale: questo significa che si sposano bene con ogni ambiente, ogni tipologia di arredo e palette di colore, e se ben progettati riescono a far risaltare specifiche caratteristiche dell’ambiente, aumentandone la personalità! Un esempio? Le strip led sono perfette per far risaltare una parete in pietra, una texture operata, delle ceramiche particolari, una carta da parati originale, un colore insolito.
  • Hanno un montaggio relativamente semplice: ogni elettricista o mobiliere riesce a installare i profili con strip led senza grandi virtuosismi!

I contro

  • Il primo fra tutti è la scelta delle strip led! Trattandosi diodi led che creano un effetto luminoso continuo per realizzare il cosiddetto “taglio di luce”, è ovvio che più sarà alta la qualità della strip, e più l’illuminazione che ne deriverà sarà confortevole alla vista e armoniosa! Ti è mai capitato di entrare in un ambiente illuminato da tagli di luce e strip led e pensare per un attimo che ha una atmosfera “triste”? Ecco, è proprio di questo che si tratta. Ci sono infatti in commercio strip led a pochi euro, che è quindi possibile acquistare con un minimo budget e ti regalano la sensazione immediata di aver risparmiato un bel pò. Queste strip led, oltre a un effetto ottico poco pulito e poco confortevole spesso hanno anche una durata limitata, e talvolta uno o più diodi del circuito si spengono, creando un brutto effetto interrotto. Il nostro consiglio è quindi quello di investire in ottime strip led per illuminare gli ambienti, risparmiando invece, se necessario, su sospensioni e applique esteticamente deliziose ma low budget.
  • L’illuminazione con strip led è fantastica per creare scenari luminosi accoglienti, sofisticati, d’atmosfera! Il rischio però è spesso quello di farsi prendere la mano e sovrabbondare con tagli di luce nell’ambiente, o anche con la potenza della luce. E se sul momento l’effetto finale potrebbe anche piacere, alla lunga naturalmente potrebbe stancare! Per evitare l’effetto “show room” è quindi fondamentale saper dosare sapientemente la quantità dei tagli nell’ambiente. Inoltre, sarà fondamentale scegliere wattaggi non troppo alti, con temperature della luce piuttosto calde, tra i 2700°K ai 3000°K.

Le nostre conclusioni!

Le Strip Led hanno davvero rivoluzionato le regole dell’illuminazione, stravolgendole e creando infinite possibilità di illuminare ogni spazio creando scenari davvero innovativi e assolutamente “su misura”. Questo consente di utilizzarle davvero dappertutto, dal minimo spazio al grandissimo ambiente, con un notevole risparmio energetico!

Una regola facile ma essenziale da rispettare è quella di scegliere, sempre, il wattaggio tenendo conto della funzione dell’ambiente, o dello spazio dell’ambiente. Che significa? Che la strip led perfetta per retro illuminare la zona tv non sarà certamente uguale a quella più adatta all’illuminazione dei pensili della cucina, l’illuminazione del taglio in corridoio non potrà essere come quello della doccia, e così via.

Come in tutta la progettazione dell’illuminazione, anche in questo caso equilibrio e confort devono essere quindi i punti fermi nella scelta delle strip led!

Carrello

Aggiorna le preferenze sui cookie
Back to Top